Tutto sui tuoi giochi, film e TV preferiti.

Giudicare un libro dalla copertina: The Making of Alan Wake Remastered

11

L’originale Alan Wake è un gioco che sta a cuore a molte persone, inclusi noi di Remedy, così come l’ospite di appassionati di Xbox che hanno ripreso la versione originale su Xbox 360 nel 2010. Quindi, quando abbiamo deciso di rimasterizzare questo un’avventura unica e amata, sapevamo che avremmo dovuto lavorare sodo per offrire un’esperienza che non solo fosse all’altezza di quell’eredità, ma la presentasse anche a un pubblico completamente nuovo elevando la grafica agli standard moderni.

A tal fine, abbiamo collaborato con le persone di talento di d3t, un team con un sacco di esperienza e conoscenza tecnica quando si tratta di rimasterizzare i classici moderni. Il core team che ha creato l’originale Alan Wake su Remedy ha lavorato a stretto contatto su questo remaster con d3t.

Quindi prenditi un momento per dare un’occhiata al trailer di confronto, quindi parleremo un po’ del processo di rimasterizzazione e ti daremo un’idea di come è nato il progetto.

Va bene, fatto? Grande. Se tutto va bene, sarai d’accordo sul fatto che Alan Wake stia meglio che mai! Quindi, il primo passo con un progetto come questo è chiamato "catalogazione". Ciò significa scomporre il gioco nelle sue parti componenti, andando molto oltre il semplice elenco di tutte le cose che lo rendono quello che è. Per rimasterizzare correttamente un gioco che hai per capire veramente come tutto combacia e come ogni elemento è correlato e interagisce. Strutture di dati, riutilizzo di risorse e codice, convenzioni di denominazione, strumenti, plug-in… tutto! Pensalo come un gruppo di scienziati che mettono qualcosa sotto il microscopio per esaminare il cellule.

Quando si sviluppa un gioco da zero, ciò avviene in modo molto naturale con l’avanzare del progetto, ma la rimasterizzazione di un gioco richiede l’apprendimento prima ancora di iniziare. Tutto sommato, se si considerano ambienti, oggetti di scena, trame, effetti sonori, elementi dell’interfaccia utente, filmati e un intero mucchio di dati di supporto, si osservano facilmente circa 100.000 singoli elementi. Non è un’impresa da poco. Una volta fatto ciò, lo sviluppo per il remaster è stato quindi suddiviso in cinque aree principali: codifica, ambiente, personaggi, animazione e filmati.

Giudicare un libro dalla copertina: The Making of Alan Wake Remastered

La parte di codifica del progetto è iniziata con la creazione di una linea di base, che essenzialmente significa convertire tutti i vecchi sistemi – lo scheletro del gioco – in una nuova versione che è compatibile con le nuove piattaforme e si comporta esattamente come l’originale, ma consentendo ulteriori sviluppo.

La versione originale di Alan Wake è stata sviluppata esclusivamente per Xbox 360 e solo successivamente è stata trasferita su PC, il che significa che supportava solo un’API di rendering: DirectX 9. La tecnologia, ovviamente, è andata avanti da allora, quindi un primo passo cruciale stava aggiornando il renderer e supportando i sistemi del motore per supportare gli standard moderni. Poi ci sono tutti gli altri sistemi moderni a cui pensare: nuovi controller, standard audio aggiornati, risultati, giochi salvati e altro ancora. È anche importante notare che stiamo parlando di un remaster, non di un remake. Ciò significa che stiamo utilizzando il motore originale, il che può rendere molto complicata l’implementazione di nuove funzionalità moderne quando si lavora con un motore che ha più di un decennio.

Quindi cosa c’è di nuovo in Alan Wake Remastered? Per cominciare, il gioco gira in 4K a 60 fps su Xbox Series X e in 1080p a 60 fps su Series S. Puoi aspettarti di vedere filmati rielaborati con animazioni facciali migliorate e sincronizzazione labiale, ambienti più ricchi e modelli di personaggi migliorati che hanno aggiornato gli shader per la pelle e i capelli. Sono stati apportati miglioramenti anche ai materiali e alle trame in generale, oltre all’anti-aliasing, alle ombre, alla simulazione del vento e alle distanze di visualizzazione aumentate.

Giudicare un libro dalla copertina: The Making of Alan Wake Remastered

Essendo un gioco così incentrato sulla trama, il cast di Alan Wake Remastered, composto da oltre 30 personaggi, è una parte enorme dell’esperienza complessiva ed è stata naturalmente un’area su cui ci siamo concentrati molto del nostro tempo. Un team completo di artisti dei personaggi è tornato ai materiali di riferimento originali per aiutare a rendere i personaggi più simili agli attori su cui erano basati. Nel trailer di confronto dovresti essere in grado di individuare i grandi miglioramenti ai personaggi stessi e ai materiali utilizzati nei loro costumi, aggiungendo ancora più realismo e dettagli.

A parte i modelli dei personaggi, i team di animazione hanno trasformato il gioco apportando aggiornamenti significativi alle animazioni facciali, ai movimenti di gioco di base e altro ancora. Ciò ha comportato la creazione di nuovi rig per i volti dei personaggi, motion capture completamente nuovo per i dialoghi e più di 600 pose aggiuntive create per dare maggiore espressione alle esibizioni. Osserva da vicino e noterai un sacco di piccoli dettagli extra, come animazioni delle mani e movimenti inattivi. Inoltre, abbiamo anche avuto un team dedicato ai filmati che aggiornava ogni singola scena del gioco (per oltre un’ora di filmati in totale), integrando tutto, dai nuovi motion capture menzionati in precedenza, agli effetti di post-produzione più avanzati.

Sebbene i personaggi stessi siano una parte centrale del gioco, l’ambiente è ugualmente importante e richiede tanta cura e attenzione quanto lo stesso Alan. Con questo in mente, avevamo un sotto-team dedicato che lavorava interamente su alberi e fogliame. La foresta è un ambiente profondamente complesso. Il team lo ha dato vita aggiungendo tutti i nuovi dettagli come felci, muschio, foglie cadute e altra copertura del terreno, oltre a miglioramenti alle animazioni come alberi al vento.

Giudicare un libro dalla copertina: The Making of Alan Wake Remastered

Il team dell’ambiente ha lavorato a stretto contatto con i programmatori per aggiornare il terreno stesso, aggiungendo maggiore complessità e fedeltà a diversi materiali, da terra e rocce, fino alle montagne, e materiali più urbani come cemento e asfalto. Un team di artisti si è quindi messo al lavoro aggiungendo ulteriori dettagli a edifici, veicoli e altri oggetti per assicurarsi che Bright Falls sia avvincente e drammatico come merita di essere.

Quindi eccolo qua. Questo è stato solo un breve tour del lavoro che è stato inserito in Alan Wake Remastered, ma speriamo che ti dia un’idea delle dimensioni di un progetto come questo e dell’amore e del rispetto che tutte le persone coinvolte hanno per il materiale originale. Pensiamo che il gioco sia facilmente nella migliore forma che sia mai stato e vogliamo dire un enorme "grazie" ai nostri amici di d3t per tutto il loro duro lavoro e per aver condiviso le informazioni privilegiate in questo blog. Infine, grazie a tutti voi per l’incredibile supporto per Alan Wake Remastered. Ci auguriamo davvero che ti piaccia esplorare, o rivisitare, questa esperienza rimasterizzata su Xbox One e Xbox Series X|S quando uscirà il 5 ottobre.

Giudicare un libro dalla copertina: The Making of Alan Wake Remastered

Alan Wake rimasterizzato

Giochi epici

$ 29,99

Scaricalo ora

In questo pluripremiato thriller d’azione cinematografico, il tormentato autore Alan Wake si imbarca in una disperata ricerca della moglie scomparsa, Alice. Dopo la sua misteriosa scomparsa dalla città di Bright Falls, nel Pacifico nord-occidentale, scopre le pagine di una storia dell’orrore che avrebbe scritto, ma di cui non ha memoria. Wake è presto costretto a mettere in discussione la sua sanità mentale, poiché pagina dopo pagina, la storia si avvera davanti ai suoi occhi: una presenza ostile di oscurità soprannaturale sta prendendo il sopravvento su tutti quelli che trova, rivoltandoli contro di lui. Non ha altra scelta che affrontare le forze dell’oscurità armati solo della sua torcia, di una pistola e di ciò che resta della sua mente distrutta. Il suo viaggio da incubo per trovare risposte al mistero sconvolgente che deve affrontare lo condurrà nelle terrificanti profondità della notte. Alan Wake Remastered offre l’esperienza completa, con il gioco principale e le sue due espansioni della storia, The Signal e The Writer, in una nuova straordinaria grafica 4K. La storia tesa ed episodica è ricca di colpi di scena inaspettati, pendii rocciosi da far fermare il cuore e intense esplosioni di combattimento in cui non bastano proiettili per bandire l’oscurità. I filmati del gioco, l’eccentrico cast di personaggi e i maestosi panorami del Pacifico nord-occidentale sono stati migliorati per un’esperienza che offre tanto il suo impatto visivo quanto la sua atmosfera snervante.

Fonte di registrazione: news.xbox.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More