...
Tutto sui tuoi giochi, film e TV preferiti.

Esclusivo: pratico con The Medium su Xbox Series X

3

Uno dei titoli più discussi che abbiamo rivelato nel 2020 è stato The Medium, un gioco horror psicologico sviluppato dallo sviluppatore polacco Bloober Team, in arrivo esclusivamente su Xbox Series X|S e Xbox Game Pass. Bloober Team si è fatto un nome con giochi horror ben accolti e sbalorditivi, tra cui Observer, Layers of Fear e Blair Witch. Ognuno di questi giochi ha un tema centrale che guida il suo design creativo e tecnologico e The Medium continua quella tradizione con una meccanica che il team chiama "gioco a doppia realtà". Recentemente ho avuto la possibilità di giocare le prime ore di The Medium e ho scoperto sarà un’esperienza del tutto unica che non vedo l’ora di esplorare di più.

"Tutto inizia con una ragazza morta…" è stata la prima battuta del gioco, accompagnata dalla scena di una ragazza che corre attraverso i boschi mentre viene inseguita da un inseguitore invisibile. La battuta è stata pronunciata da Marianne, la medium titolare che è tornata a casa sua a Cracovia per seppellire il padre adottivo Jack, che convenientemente possiede un’impresa di pompe funebri. Mi è stato assegnato il compito di trovare il fermacravatta preferito di Jack per prepararlo al suo funerale, con una breve gita per dare da mangiare al gatto miagolante che passeggia per l’appartamento (obiettivo sbloccato!).

Mentre esploravo l’appartamento condiviso da Jack e Marianne, è diventato chiaro che The Medium è il tipo di gioco che premia molto i curiosi, poiché i ritagli di notizie e le lettere che ho trovato in tutto l’appartamento hanno immediatamente aiutato a costruire il mondo di gioco e ad ampliarne l’approfondimento tradizione. La telecamera fissa del gioco e le trappole dei giochi di avventura sembravano un ritorno ai giochi horror psicologici della vecchia scuola come Alone in the Dark, in cui l’attenzione ai dettagli e le capacità di risoluzione dei puzzle sono più importanti della prontezza di riflessi. Mentre The Medium fa un ottimo lavoro nel creare un’atmosfera inquietante e radicare il giocatore nel suo mondo soprannaturale, esplorare e trovare oggetti da collezione come lettere, cartoline e disegni per bambini lo fanno sentire molto più risonante.

Esclusivo: pratico con The Medium su Xbox Series X

Dopo un po’ più di esplorazione, mi è stato chiesto di usare Marianne’s Insight per trovare il fermacravatta di Jack nella sua stanza. Mappato sul paraurti sinistro, Insight è utile quando hai esplorato un’area e ti senti come se ce ne fosse un po’ di più o quando ti viene richiesto di seguire il percorso di uno spirito (ne parleremo più avanti). Dopo aver trovato il fermacravatta di Jack e aver passato alcuni minuti a sviluppare una vecchia fotografia, sono sceso al piano di sotto all’impresa di pompe funebri, dove ho dovuto trovare una chiave per aprire la cantina dove erano stati preparati i corpi.

Dopo aver messo il fermacravatta di Jack sul suo corpo senza vita, le luci in cantina hanno cominciato a tremolare e Marianne mi ha ordinato in modo non così sottile di andare di sopra. Una volta tornato nell’ufficio dell’impresa di pompe funebri, ho avuto il primo assaggio del gameplay della doppia realtà di The Medium. Mentre la metà superiore dello schermo mostrava Marianne nell’ufficio vuoto dell’impresa di pompe funebri, la metà inferiore presentava un mondo completamente nuovo, in cui il vento soffiava su un paesaggio bruno e secco e una figura solitaria frugava in una versione della scrivania dell’ufficio.

Nel lessico di The Medium, questo è il Mondo degli Spiriti (quello “normale" è chiamato Mondo Materiale) ed è il luogo in cui Marianne può comunicare con i morti per aiutarli a passare nell’aldilà. Ci è voluto solo un momento per rendersi conto che questa figura dall’aspetto triste era Jack, che stava freneticamente cercando il suo taccuino mentre era preoccupato per un intervento chirurgico imminente (precisamente accennato come il motivo per cui è morto). Una volta che Marianne, ora dai capelli bianchi, lo ha calmato, è stato in grado di passare nell’aldilà e si è dissolto in cenere davanti ai miei occhi. Come dice Marianne al termine di questa scena, si è sempre sentita divisa, divisa tra queste due realtà.

Esclusivo: pratico con The Medium su Xbox Series X

Una volta terminato il nostro lavoro, il telefono sulla scrivania squillò. Il chiamante si è identificato come Thomas e ha detto che sa cos’è Marianne. Ha bisogno del suo aiuto e ha promesso che avrebbe potuto darle le risposte che ha cercato per tutti questi anni. All’inizio Marianne ha esitato, ma Thomas ha fatto eco alla sua precedente frase che "Tutto inizia con una ragazza morta…" e lei ha immediatamente accettato di incontrarlo al Niwa Workers Resort, che è nella foresta di Niwa che la ragazza ha attraversato nel gioco. scena di apertura. Ed è qui che prende il via davvero The Medium: accostare al cancello del Niwa Worker’s Resort abbandonato.

Facendomi strada attraverso il posto di guardia e oltre il muro, ho trovato alcuni oggetti da collezione che alludevano al massacro di Niwa, che Marianne pensava fosse solo una leggenda metropolitana che coinvolgeva lavoratori impazziti e un’antica maledizione (azzarderò un’ipotesi e dirò che lì potrebbe esserci qualche verità lì). Una volta che mi sono fatto strada nella splendida foresta di Niwa, mi sono imbattuto in un vecchio, ma ancora molto efficace, tropo horror: una palla che rotola dal nulla, accompagnata dalla risata eterea di un bambino. Seriamente, non sarà mai inquietante.

Usando il mio Insight, sono stato in grado di vedere le impronte di un bambino a terra e seguirle attraverso i boschi. Mi diressi verso un forte abbandonato, dove il Mondo Materiale e quello degli Spiriti si divisero ancora una volta. È stato qui che ho incontrato un’altra delle tante meccaniche di The Medium. Marianne arrivò a un cancello che non poteva essere aperto in nessuno dei due mondi, quindi non potevo progredire. Tuttavia, un po’ di esplorazione ha rivelato un altare che brilla di luce bianca nel mondo degli spiriti, che ho potuto assorbire e rilasciare (con il grilletto giusto) per caricare la connessione del cancello. Caricarlo nel mondo degli spiriti ha fatto la stessa cosa nel mondo materiale, quindi Marianne è stata in grado di aprirlo e progredire fino al Niwa Hotel, che secondo lei ha un’aura potente che era "come una discarica di ricordi ed emozioni, nessuno di loro Buona."

Esclusivo: pratico con The Medium su Xbox Series X

Mentre mi avvicinavo alla porta d’ingresso, un telefono pubblico nelle vicinanze iniziò a squillare. Anche se non c’era nessuno quando ho risposto, mi è stato chiesto di usare il mio Insight per trovare un’eco. Tenendo premuto il paraurti sinistro, ho ruotato l’oggetto finché non ho individuato una crepa luminosa. Rimanere sulla crepa ha rivelato una conversazione precedente, dimostrando che anche gli oggetti hanno aure che possono essere rivelate per arricchire di più il profondo retroscena del gioco. Ho scoperto di nuovo questa verità quando ho trovato una scarpa insanguinata appena dentro la porta. Trovare l’eco ha rivelato le urla che scappavano da qualcosa di terribile. A quanto pare, il massacro di Niwa è stato un vero evento.

Dopo un po’ di esplorazione che ha riempito sempre di più le crepe narrative con cartoline, lettere e riviste, mi sono fatto strada nell’atrio dell’hotel, dove ho trovato il campanello della reception che suonava da solo. Assolutamente non inquietante! Mentre stavo per provare a premere il pulsante del campanello da solo, quella palla è tornata a rimbalzare giù per le scale. Dopo averlo raccolto, il mondo si è diviso di nuovo. Questa volta, sono stato accolto dalla palla che ho visto prima rimbalzare giù per una scala vicina.

Quando l’ho raccolto, ho sentito la voce di un bambino dietro di me. "Giocherai con me? È passato così tanto tempo dall’ultima volta che ho giocato con qualcuno". Mi sono girato per vedere una bambina con un braccio solo con un buco sul lato del petto e quello che sembrava essere foglie o crescita eccessiva su una parte della schiena. Era abbastanza chiaro che era morta da molto tempo. Si è presentata come Tristezza (perché non riesce a ricordare il suo vero nome) e sembrava che potesse avere alcune informazioni su dove Marianne potesse trovare Thomas. Così ho fatto un patto con lei: aiutami a trovare Thomas e avrei giocato con lei.

Esclusivo: pratico con The Medium su Xbox Series X

Lei acconsentì e salì la vicina rampa di scale, ma mi fu impedito di seguirla perché erano rotte. Per fortuna, l’ascensore nelle vicinanze funzionava ancora, quindi sono salito e mi sono diretto al secondo piano. Sfortunatamente, l’ascensore si è bloccato al primo piano e non sono stato in grado di avanzare nel Mondo Materiale. Tuttavia, ho potuto provare un altro dei poteri di Marianne: un’esperienza fuori dal corpo.

Tenendo premuto il pulsante B, sono stato in grado di prendere il controllo solo della Marianne nel Mondo degli Spiriti mentre Marianne del Mondo Materiale è rimasta ferma. Questo mi ha permesso di esplorare il primo piano, dove alla fine ho trovato un altro di quegli altari bianchi. Stare fuori dal corpo per troppo tempo farà scomparire Marianne nel mondo degli spiriti, quindi ho dovuto accodarmi all’altare e tornare per caricare l’ascensore. Una volta fatto, Marianne riuscì a salire al secondo piano.

Mentre camminavo lungo un lungo corridoio, ho sentito uno strano ronzio provenire da davanti. All’improvviso, uno sciame di falene arrivò ronzando lungo il corridoio nel Mondo degli Spiriti. Per proteggere la Marianne nel Mondo degli Spiriti, dovevo tenere premuto il paraurti destro per sollevare uno scudo di luce che mi permettesse di attraversarli. Questo è stato utile diverse volte durante il livello, incluso quando ho dovuto fare uno sprint (tenendo premuto il grilletto sinistro) attraverso un altro corridoio pieno di loro.

Esclusivo: pratico con The Medium su Xbox Series X

Dopo essermi fatto strada tra le falene, ho trovato una stanza che conteneva quelle che sembravano essere ceneri bianche che fluttuavano nell’aria. Quando Marianne raccolse un oggetto nel Mondo Materiale, sono stata in grado di ruotare la levetta sinistra per riunire le ceneri in forme umane. Questi sono chiamati frammenti di memoria e forniscono uno sguardo più da vicino all’interazione tra due personaggi. Come per tutto il resto in The Medium, questi servono a fornire contesto ed esposizione, permettendoti di mettere gradualmente insieme più fili del retroscena nel tentativo di risolvere il mistero del massacro di Niwa.

È stato qui che ho trovato anche un rasoio, che viene utilizzato durante il gioco per consentire a Marianne di tagliare le barricate di Spirit World (che assomigliano molto alla carne secca allungata) per avanzare nei livelli. Dopo essermi fatto strada attraverso più sciami di falene e ostacoli (oltre a un legittimo spavento di salto che mi ha fatto urlare), sono arrivato in quello che sembrava essere l’ufficio del manager del Niwa Worker’s Resort. La tristezza mi venne incontro lì, ma si rifiutò minacciosamente di varcare la soglia, scegliendo invece di scomparire.

Dopo aver rintracciato alcune chiavi e aver utilizzato un’accurata meccanica di riavvolgimento del tempo per aprire una porta nascosta, mi sono ritrovato in una stanza sul retro nascosta che conteneva libri sul soprannaturale e altre foto da sviluppare. Dopo averle sviluppate, Marianne è rimasta scioccata nello scoprire che le foto erano di lei, così come le diapositive che hanno iniziato rapidamente a scorrere attraverso un proiettore vicino. All’improvviso apparve una bizzarra creatura umanoide, che afferrava Marianne con lunghe dita artigliate. Usando l’esplosione di luce per scappare, sono stato improvvisamente spinto nel mondo degli spiriti, inseguito attraverso i corridoi dalla creatura urlante prima di arrivare finalmente a un altare di luce.

Esclusivo: pratico con The Medium su Xbox Series X

Mentre mi dirigevo nella stanza accanto, vidi la creatura in lontananza. Questo mi ha permesso di provare la meccanica stealth del gioco. Cliccando la levetta sinistra Marianne si accovacciò e si mosse lentamente da un riparo all’altro mentre il mostro si muoveva per la stanza. Dal momento che la creatura non poteva vedere nel Mondo Materiale, il silenzio era fondamentale, quindi potevo fare clic con la levetta destra per coprire la bocca di Marianne quando si avvicinava. È stata un’esperienza davvero intensa, ripetuta più volte durante il mio tempo con il gioco (nelle aree successive del Mondo Materiale, la creatura era solo un’ombra, aumentando l’intensità).

Alla fine mi sono allontanato dalla creatura e mi sono riconnesso con Sadness, che mi ha detto che dovevo trovare la mia strada nella stanza di soggiorno dell’hotel per saperne di più. Naturalmente, è stato più facile a dirsi che a farsi, quindi ho esplorato un’altra ala dell’hotel per ottenere l’ingresso. In quest’area, mi è stato presentato un nuovo meccanico, in cui Marianne usava gli specchi per saltare avanti e indietro tra il Mondo degli Spiriti e il Mondo Materiale mentre scopriva le identità di alcuni dei residenti defunti dell’hotel. Quest’area ha riunito alcuni memorabili enigmi ambientali, che alla fine mi hanno portato a ottenere i tronchesi di cui avevo bisogno per entrare nella stanza di soggiorno.

Ti direi cosa è successo nella stanza di soggiorno e la svolta che ha preso la storia, ma penso che alla fine sia qualcosa che è meglio che tu stia vivendo da solo. Durante il mio tempo con The Medium, è diventato chiaro che il gioco è il progetto più grande e ambizioso di Bloober Team fino ad oggi. La meccanica della doppia realtà del gioco è davvero interessante (e parte del motivo per cui hanno creato il gioco appositamente per sfruttare la potenza di Xbox Series X) e sembra davvero buona, con risoluzione 4K, tecnologia di ray-tracing e una schermata di caricamento senza interruzioni -esperienza cinematografica gratuita. Sinceramente non vedo l’ora di giocarci di più.

Per fortuna, non dovremo aspettare molto. The Medium è ora disponibile per il preordine e verrà lanciato il 28 gennaio per Xbox Series X|S e PC. Soprattutto, sarà disponibile anche il primo giorno con Xbox Game Pass.

Esclusivo: pratico con The Medium su Xbox Series X

Il mezzo

Bloober Team SA

Scaricalo ora

Scopri un oscuro mistero che solo un medium può risolvere. Viaggia in un resort comunista abbandonato e usa le tue abilità psichiche uniche per scoprire i suoi segreti profondamente inquietanti, risolvere enigmi a doppia realtà, sopravvivere a incontri con spiriti sinistri ed esplorare due realtà allo stesso tempo. The Medium è un gioco horror psicologico in terza persona che presenta un gameplay brevettato a doppia realtà e una colonna sonora originale composta da Arkadiusz Reikowski e Akira Yamaoka. DIVENTA UN MEDIO Brandisci abilità psichiche uniche riservate a chi ne ha il dono. Viaggia tra le realtà o esplorale entrambe allo stesso tempo. Usa l’esperienza Out of Body per indagare sui luoghi in cui il tuo io del mondo reale non può andare. Crea scudi energetici e lancia potenti esplosioni spirituali per sopravvivere al mondo degli spiriti e ai suoi pericoli ultraterreni. GUARDA COSA C’È NASCOSTO Immergiti in una storia matura e moralmente ambigua, dove niente è come sembra e tutto ha un altro lato. Come mezzo che vedi, ascolti e sperimenti più degli altri, e con ogni nuova prospettiva cambierai la tua percezione su ciò che è successo al resort Niwa. GIOCA IN DUE MONDI CONTEMPORANEAMENTE Un gameplay mai visto prima e ufficialmente brevettato che si svolge in due mondi visualizzati contemporaneamente. Esplora contemporaneamente il mondo fisico e il mondo degli spiriti e usa le interazioni tra di loro per risolvere enigmi a doppia realtà, sbloccare nuovi percorsi e risvegliare ricordi di eventi passati. ENTRA IN UNA REALTÀ OSCURA ISPIRATA A BEKSIŃSKI Il mondo degli spiriti di Medium è un riflesso oscuro dello specchio della nostra realtà, un luogo cupo e inquietante in cui le nostre azioni impunite, gli impulsi malvagi, e vili segreti si manifestano e possono assumere una forma. Questo mondo è stato inventato e progettato sotto l’ispirazione dei dipinti di Zdzisław Beksiński, surrealista distopico polacco riconosciuto a livello internazionale per il suo stile distintivo e sorprendentemente inquietante. MUSICA DI YAMAOKA E REIKOWSKI Immergiti nell’atmosfera inquietante e opprimente del gioco grazie alla colonna sonora originale "doppia" co-creata da Akira Yamaoka e Arkadiusz Reikowski. Yamaoka-san è un leggendario compositore giapponese noto soprattutto per il suo lavoro nella serie Silent Hill; Reikowski è un candidato agli Hollywood Music in Media Awards che ha lavorato a acclamati giochi horror come Blair Witch, Layers of Fear e Observer. Ora uniscono le loro forze creative per la musica e le canzoni di The Medium. Questo mondo è stato inventato e progettato sotto l’ispirazione dei dipinti di Zdzisław Beksiński, surrealista distopico polacco riconosciuto a livello internazionale per il suo stile distintivo e sorprendentemente inquietante. MUSICA DI YAMAOKA E REIKOWSKI Immergiti nell’atmosfera inquietante e opprimente del gioco grazie alla colonna sonora originale "doppia" co-creata da Akira Yamaoka e Arkadiusz Reikowski. Yamaoka-san è un leggendario compositore giapponese noto soprattutto per il suo lavoro nella serie Silent Hill; Reikowski è un candidato agli Hollywood Music in Media Awards che ha lavorato a acclamati giochi horror come Blair Witch, Layers of Fear e Observer. Ora uniscono le loro forze creative per la musica e le canzoni di The Medium. Questo mondo è stato inventato e progettato sotto l’ispirazione dei dipinti di Zdzisław Beksiński, surrealista distopico polacco riconosciuto a livello internazionale per il suo stile distintivo e sorprendentemente inquietante. MUSICA DI YAMAOKA E REIKOWSKI Immergiti nell’atmosfera inquietante e opprimente del gioco grazie alla colonna sonora originale "doppia" co-creata da Akira Yamaoka e Arkadiusz Reikowski. Yamaoka-san è un leggendario compositore giapponese noto soprattutto per il suo lavoro nella serie Silent Hill; Reikowski è un candidato agli Hollywood Music in Media Awards che ha lavorato a acclamati giochi horror come Blair Witch, Layers of Fear e Observer. Ora uniscono le loro forze creative per la musica e le canzoni di The Medium. MUSICA DI YAMAOKA E REIKOWSKI Immergiti nell’atmosfera inquietante e opprimente del gioco grazie alla colonna sonora originale "doppia" co-creata da Akira Yamaoka e Arkadiusz Reikowski. Yamaoka-san è un leggendario compositore giapponese noto soprattutto per il suo lavoro nella serie Silent Hill; Reikowski è un candidato agli Hollywood Music in Media Awards che ha lavorato a acclamati giochi horror come Blair Witch, Layers of Fear e Observer. Ora uniscono le loro forze creative per la musica e le canzoni di The Medium. MUSICA DI YAMAOKA E REIKOWSKI Immergiti nell’atmosfera inquietante e opprimente del gioco grazie alla colonna sonora originale "doppia" co-creata da Akira Yamaoka e Arkadiusz Reikowski. Yamaoka-san è un leggendario compositore giapponese noto soprattutto per il suo lavoro nella serie Silent Hill; Reikowski è un candidato agli Hollywood Music in Media Awards che ha lavorato a acclamati giochi horror come Blair Witch, Layers of Fear e Observer. Ora uniscono le loro forze creative per la musica e le canzoni di The Medium. Reikowski è un candidato agli Hollywood Music in Media Awards che ha lavorato a acclamati giochi horror come Blair Witch, Layers of Fear e Observer. Ora uniscono le loro forze creative per la musica e le canzoni di The Medium. Reikowski è un candidato agli Hollywood Music in Media Awards che ha lavorato a acclamati giochi horror come Blair Witch, Layers of Fear e Observer. Ora uniscono le loro forze creative per la musica e le canzoni di The Medium.

Fonte di registrazione: news.xbox.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More