Tutto sui tuoi giochi, film e TV preferiti.

Fino alla fine: un souls-like in cui combattere non è la tua unica opzione

7

In Unto The End sei l’intruso, non un eroe che cerca di salvare la situazione. Non puoi salire di livello, cambiare classe o trovare una spada magica. La sopravvivenza dipende solo da te. Il modo in cui arrivi a casa, le opportunità che crei e il tipo di sfide che affronti, tutto dipende dalle tue scelte. Quelle scelte (oltre un centinaio di esse) influiscono sugli oggetti che ottieni, sui rifornimenti che raccogli, su chi combatti e, in definitiva, sulla casa in cui torni.

Quando Unto è stato lanciato a dicembre, potresti superare molti incontri senza spargimenti di sangue. Il nuovo aggiornamento "Passive Run", ora disponibile, ti consente di tornare a casa senza combattere o uccidere nulla. Ciò non significa che sia facile. Né è un’impostazione di opzioni che ti consente di disattivare i combattimenti. Piuttosto, è un tipo diverso di sfida, definita dalle decisioni che prendi in ogni fase del percorso.

Fino alla fine: un souls-like in cui combattere non è la tua unica opzione

Osservazione, non riflessi

Combattere significa leggere e reagire. Tornare a casa senza combattere significa pazienza e osservazione.

In un incontro entri in una grande stanza, quattro vasi siedono dietro un tavolo di pietra coperto da un panno bianco. Tre dei barattoli sono pieni delle provviste che hai raccolto lungo il percorso: ossa, cuoio e bastoncini. Uno dei barattoli è vuoto. Raggiungendo il centro della stanza una creatura sbatte il suo bastone a terra e fa un cenno al tavolo coperto di stoffa. Avvicinati ulteriormente e una seconda creatura ruggisce verso di te e fa un cenno allo stesso tavolo.

Fino alla fine: un souls-like in cui combattere non è la tua unica opzione

Le creature vogliono scambiarsi provviste, non sono sicure di chi sei, ma sono commercianti, forse hai qualcosa che vogliono. Puoi scambiare ciecamente ossa con bastoncini, bastoncini con pelle e così via. Oppure puoi individuare il barattolo vuoto, notare che alle creature mancano le erbe e offrirgliene alcune. In questo modo ottieni un oggetto speciale, è qualcosa di sacro per loro, ma lo vedono come un equo scambio di erbe curative.

Leggendo la descrizione dell’oggetto, imparerai chi sono le creature e per cosa usano l’oggetto. In questo modo si riempie un po’ di tradizione e ti dà un suggerimento su come superare gli incontri futuri senza combattere. Ogni incontro in Unto consente questo tipo di flessibilità. Combatti se vuoi, ma ci sono sempre alternative.

Fino alla fine: un souls-like in cui combattere non è la tua unica opzione

Gameplay piuttosto che impostazioni

Unto ha un’unica impostazione relativa alla difficoltà, Velocità di combattimento. Puoi regolarlo su 100%, 75% o 50%. In questo modo si rallenta il combattimento per te e per i tuoi avversari. Non semplifica il combattimento, devi comunque leggere e reagire, ma ti dà più tempo per entrambi, rendendo l’esperienza meno su tempismo e riflessi.

Al di là della velocità di combattimento, la sfida è progettata nel gameplay. I gesti delle creature, l’impostazione degli incontri, gli ambienti vicini e accanto alle creature sono tutti lì per aiutarti a individuare le opportunità per evitare di combattere. Vogliamo che i giocatori controllino l’esperienza, dall’interno dell’esperienza, piuttosto che attraverso un menu delle impostazioni.

Fino alla fine: un souls-like in cui combattere non è la tua unica opzione

Primo contatto

Durante la progettazione degli incontri per Unto, abbiamo immaginato di camminare in una foresta e di imbatterci in una mamma orsa e i suoi cuccioli. Cosa faremmo? Come reagirebbe l’orso? Come comunicheremmo?

Ogni creatura in Unto The End è territoriale e molte sono guidate dall’onore, ma nessuna è malvagia. La maggior parte non ha mai visto un essere umano prima. Se entri nella loro casa, con la spada sguainata, pronto a combattere, stai dicendo "Sono una minaccia!".

Fino alla fine: un souls-like in cui combattere non è la tua unica opzione

Postura e azioni contano in Unto. Se stai commerciando con creature, ti chiederanno di mettere via la tua spada. Se scappi mentre è in corso uno scambio, lo vedranno come irrispettoso e attaccheranno. Se cadi nella loro tana mentre stanno mangiando, penseranno che sei lì per rubare il loro cibo. Stai entrando nelle loro vite senza preavviso, il modo in cui ti comporti determina la loro reazione.

Per noi, i giochi si basano sull’immergersi in un mondo e sentire il tipo di cose che prova il personaggio principale. In Unto the End, ciò significa meno guida e mano in mano, ma è anche ciò che pensiamo renda i giochi unici: la capacità di vivere le cose in prima persona.

Fino alla fine: un souls-like in cui combattere non è la tua unica opzione

Fino alla fine

Grandi giochi di zucchero

$ 24,99

Scaricalo ora

Unto The End è un platform cinematografico realizzato a mano su un disperato viaggio verso casa. Padroneggia il combattimento attraverso l’improvvisazione e l’osservazione in intensi combattimenti con la spada. Individua le opportunità di utilizzare manufatti e rifornimenti commerciali. Un’avventura raccontata attraverso le tue azioni, come la farai a casa? Caratteristiche: Read-React Combat: sistema di combattimento unico nel suo genere incentrato su abilità e maestria, progettato e costruito da zero specificamente per il 2D. Combatti in modo intelligente e colpisci tatticamente con la spada e le armi a distanza in feroci battaglie uno contro uno e di gruppo Incontri sfumati realizzati a mano: l’avventura si svolge attraverso incontri accuratamente realizzati, ognuno con avversari intelligenti e degni, tutti con le proprie motivazioni e il proprio posto nel mondo Incentrato sulle abilità del giocatore: un’esperienza avvincente per giocatore singolo con una presa di mano minima.

Fonte di registrazione: news.xbox.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More