...
Tutto sui tuoi giochi, film e TV preferiti.

Il processo di sviluppo disordinato di BioShock Infinite è evidenziato nel nuovo libro

9

Se hai seguito da vicino l’industria dei videogiochi, potresti conoscere Jason Schreier. È un grande nome nel settore come giornalista che è stato in grado di connettersi con diversi sviluppatori per tirare fuori importanti scoop su ciò che sta accadendo a porte chiuse. Jason ha appena pubblicato un nuovo libro con Press Reset: Ruin and Recovery in the Video Game Industry che ripercorre il dietro le quinte dell’industria dei videogiochi. Dagli studi che sono stati chiusi agli individui che hanno lavorato in alcune di queste aziende verso la fine. 

Dato che questo libro è appena uscito, ci saranno sicuramente molte letture interessanti, ma una storia, in particolare, è già emersa online. Jason ha pubblicato un estratto dal suo libro su Polygon. In questa sezione del libro, diamo uno sguardo a Irrational Games mentre tentavano di far uscire BioShock Infinite sul mercato e il numero di ostacoli che gli sviluppatori sono stati costretti a superare sotto Ken Levine.

Ken Levine è stato uno dei fondatori e geni creativi di BioShock Infinite. Tuttavia, il processo per far uscire BioShock Infinite è stato incredibilmente difficile. C’erano un sacco di soldi che sono stati sprecati, l’esternalizzazione e uno studio in crescita che ha lasciato il gioco in un processo piuttosto difficile per far funzionare il progetto. Secondo l’estratto, questo progetto era in una forma così approssimativa che due grandi individui sono stati chiamati a far uscire questo gioco.

Una delle persone chiave era Don Roy, un produttore di giochi noto per aver chiuso i giochi. Quando Roy si è unito a marzo del 2012, è rimasto sbalordito nel vedere quanto fosse in pessime condizioni lo studio ed è stato in grado di fornire un flusso di lavoro per consentire allo studio di evitare sprechi di tempo e denaro. L’altro grande individuo che ha aiutato è stato Rod Fergusson che, proprio come Don Roy, era qualcuno che poteva aiutare a chiudere una partita. Rod è stato anche notato per avere la capacità di aiutare a sintonizzare le idee creative che Ken Levine stava cercando di trasmettere con lo staff. 

Mentre BioShock Infinite è stato in grado di essere distribuito, Irrational Games non è stato in grado di prosperare. Invece, la società è stata rinominata Ghost Story Games, che è di nuovo guidata da Ken Levine. Nel frattempo, l’IP di BioShock è stato in grado di sopravvivere con una nuova puntata che è attualmente in fase di sviluppo da Cloud Chamber, un altro studio sotto 2K.

Fonte: Poligono

Fonte di registrazione: gameranx.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More