Tutto sui tuoi giochi, film e TV preferiti.

Phil Spencer considera le acquisizioni dello studio una cosa positiva per il settore

5

Questa è già stata una generazione di giochi molto interessante. Abbiamo piattaforme console nuove di zecca disponibili in questo momento che sono ancora incredibilmente difficili da trovare. Dopo essere stato rilasciato nel novembre dello scorso anno, il mercato è stato difficile da produrre, spedire e ottenere unità per i consumatori di tutto il mondo. Ciò è anche in parte dovuto ai rivenditori che utilizzano i robot per acquisire e lo stock che diventa disponibile per capovolgerlo online a un prezzo più elevato. Tuttavia, al di fuori delle stesse piattaforme console, sia Sony che Microsoft hanno lavorato per acquisire nuovi studi da aggiungere alla loro formazione proprietaria.

Quando guardi indietro alla generazione precedente di giochi, potresti sostenere che Microsoft era dietro a Sony in termini di supporto per i videogiochi di prima parte. Penso che Microsoft potrebbe essere d’accordo con te in quanto hanno effettuato diversi acquisti in studio. Li abbiamo visti raccogliere Obsidian Entertainment, Ninja Theory e persino spendere un bel po’ di soldi per ZeniMax Media. Con l’accordo ZeniMax Media non solo Microsoft ha ottenuto diversi studi di videogiochi, ma uno dei più amati dal gruppo è stato Bethesda.

Ora Sony aveva fatto notizia di recente con l’ acquisizione di Housemarque. Tuttavia, è stato durante una conversazione con GQ che il capo dei PlayStation Studios, Hermen Hulst, ha fatto notare che Sony non sta andando in giro ad acquisire tutti gli studi che possono. Invece, è una situazione molto mirata con quali studi prendono. Ora il capo di Xbox di Microsoft, Phil Spencer, ha un commento sulle acquisizioni. Durante un’intervista con IGN, Phil Spencer vede l’intero movimento di acquisizione come positivo.

Phil Spencer ha notato che la maggior parte delle aziende iniziano con l’idea di vendere. C’è una vera passione per un creatore nel vedere il valore in tutto il suo duro lavoro e nell’essere in grado di venderlo. È anche un mezzo per cui gli studi possono essere rapidamente fondati dagli sviluppatori e continuare ad andare avanti con altri studi mentre tirano fuori alcune puntate di videogiochi uniche che altrimenti non avremmo ricevuto. Questi sono due approcci diversi per Microsoft e Sony. Mentre Sony potrebbe essere più cauta su quali studi riprenderà, Microsoft continuerà a stringere accordi.

Fonte: IGN, VGC

Fonte di registrazione: gameranx.com

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More